titolo

Negli ultimi anni il tema dei BIM (Building Information Modeling) è diventato di grande attualità in quanto rappresenta uno strumento efficace per la gestione del progetto architettonico ed infrastrutturale, dalla fase di progettazione fino alla realizzazione e gestione nel tempo. A riprova di ciò, si riscontra oltre all’interesse scientifico e mediatico, anche un impegno legislativo e normativo: sono infatti in fase di revisione le norme UNI in modo da adattarle ai processi BIM (UNI 11337) e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha firmato il decreto che obbliga all’uso dei BIM dal 2019 per i lavori della pubblica amministrazione, sopra una ben definita soglia.

In Italia i BIM, nati e pensati per le nuove costruzioni, trovano un ulteriore campo applicativo nel patrimonio storico costruito. La ricchezza in beni architettonici, la tradizione del restauro e della conservazione, assieme alla necessità di valorizzare i beni, ha fortemente indirizzato la ricerca in Italia anche verso il settore dei Beni culturali. In questo settore, la geomatica svolge un ruolo fondamentale nella fase di digitalizzazione del costruito, affrontando diversi temi non ancora del tutto risolti, quali la modellazione del costruito, l’accuratezza e i livelli di dettaglio del modello, la sua suddivisione semantica. La natura collaborativa del BIM, forse la sua caratteristica più attrattiva, impone una forte cooperazione tra gli attori e non solo nella fase di acquisizione dati, ma anche nella progettazione del sistema informativo e nella sua gestione nel ciclo di vita dell’edificio in tutti i diversi aspetti. Schema strutturale, progetto impiantistico, analisi diagnostiche e monitoraggi sono tutti elementi che possono essere integrati in un unico sistema BIM, assieme al progetto di cantiere, alla gestione della sicurezza e alle pratiche di conservazione programmata.

La giornata studi GIOVANI RICERCHE: GEOMATICA e BIM, che si svolgerà a Mantova il 10 maggio 2018, all’interno dell’evento Mantova Architettura, vuole essere un primo punto di incontro, di riflessione e di discussione tra chi è coinvolto in questo settore. L’incontro è rivolto alle giovani generazioni (assegnisti, dottorandi e ricercatori) che stanno rivolgendo la loro attenzione verso la ricerca sui temi sopraesposti.

La giornata si svilupperà al mattino con una sessione introduttiva (la normativa, l’applicazione di BIM per la conservazione, la strutturazione semantica) e una sessione di esempi approfonditi. Nel pomeriggio, invece, ci saranno due sessioni di brevi relazioni e una di poster per le quali si invitano assegnisti, dottorandi e ricercatori a sottomettere una propria proposta.
Tutti i contributi (in forma di abstract esteso) saranno raccolti in una pubblicazione, distribuita a livello nazionale.

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione via  mail a
geomaticabim-mantova@polimi.it

Programma (bozza)

10.30: saluti
10.45: sessione introduttiva: gli obiettivi e le sfide dei BIM per i CH
11.30: i BIM al Politecnico di Milano, dipartimento ABC
13.00: pausa pranzo
14.30: sessione interventi brevi 1
15.45: coffee break
16.00: sessione interventi brevi 2
17.15: tavola rotonda
18.00: chiusura

PROGRAMMA DEFINITIVO

 

patrocinio


Comitato organizzatore: Andrea Adami, Luigi Barazzetti, Francesco Fassi